M5S, UNO STRAORDINARIO LUIGI DI MAIO DENUNCIA LE SPESE PAZZE IN PARLAMENTO – VIDEO – CONDIVIDI

M5S, UNO STRAORDINARIO LUIGI DI MAIO DENUNCIA LE SPESE PAZZE IN PARLAMENTO – VIDEO – CONDIVIDI

M5S, UNO STRAORDINARIO LUIGI DI MAIO DENUNCIA LE SPESE PAZZE IN PARLAMENTO – VIDEO – CONDIVIDI

E’ proprio dell’altro giorno la notizia delle spese pazze in Sardegna . Come riportato su Repubblica.it, sono tredici i consiglieri regionali della Sardegna condannati per “spese pazze”, uno soltanto assolto, l’ex europarlamentare Giommaria Uggias. A 13 dei 14 imputati, accusati di peculato per le spese dei fondi assegnati ai gruppi consiliari fra il 2004 e il 2009 stamane la prima sezione penale del tribunale di Cagliari ha inflitto pene fra i 5 anni e sei mesi e i due anni ai 2 mesi. La pena più alta, 5 anni e sei mesi per il reato di peculato, a Giuseppe Atzeri (Pds’Az), che invece è stato assolto dall’accusa di mobbing nei confronti della funzionaria Ornella Piredda che con le sue denunce aveva fatto scattare l’inchiesta. Ognuno di loro accusati, a vario titolo, di aver utilizzato illegalmente i fondi destinati alle spese politico-istituzionali.

Per gli altri politici condannati che ancora siedono in Consiglio regionale si prospetta la sospensione dall’incarico fino a 18 mesi in base alla legge Severino: è il caso dell’ex consigliere regionale di Fi Oscar Cherchi, dell’ex presidente della Regione Mario Floris (Uds), e di Alberto Randazzo (Fi).

E ancora: 4 anni e sei mesi a Maria Grazia Caligaris (socialista), Mario Floris e Sergio Marracini, 4 anni a Oscar Cherchi e Raffaele Farigu. Tre anni e 10 mesi sono invece stati inflitti a Carmelo Cachia e Salvatore Serra, tre anni ai fratelli Vittorio e Alberto Randazzo e due anni e due mesi a Pierangelo Masia e Raimondo Ibba. E’ invece stato assolto Giommaria Uggias.

La Corte ha anche deciso l’interdizione dai pubblici uffici per la durata della condanna a Salvatore Amadu, Raimondo Ibba e Pierangelo Masia (nessuno dei tre ricopre incarichi politici), e quella perpetua per tutti gli altri.

Ascoltate le parole di uno straordinario Luigi Di Maio:

Share Button

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *